Tu sei qui: Focus e ambito Issues from 2005 to 2017 IJEGE 12 IJEGE 12 - Volume 01
Azioni sul documento

IJEGE 12 - Volume 01

Vai su di un livello
IJEGE 12 - Volume 01
Il presente lavoro tratta l’applicazione di modelli matematici di flusso e trasporto per le acque sotterranee nello studio di un sito contaminato da idrocarburi ubicato nella città di San Pietroburgo. Lo studio è stato sviluppato in tre fasi principali: • raccolta ed interpretazione dati mediante l’utilizzo di sistemi informativi territoriali e banche dati; • elaborazione del modello concettuale tramite metodi di analisi geostatistica; • implementazione del modello matematico di flusso e tras
IJEGE 12 - Volume 01
Il Bacino Idrogeologico della Conoide Alluvionale del fiume Taro (BICAT) è un sistema idrologico impostato su un edificio sedimentario di origine alluvionale incluso nel Bacino Quaternario del Fiume Po e situato nella parte occidentale della Regione Emilia-Romagna, tra il margine dell’Appennino Settentrionale ed il Fiume Po. La porzione di bacino satura di acque dolci ha uno spessore compreso tra pochi metri ed oltre settecento metri. Per sostenere le attività economiche e le richieste di acqua potabil
IJEGE 12 - Volume 01
Lo scopo di questo lavoro è individuare una metodologia informatizzata per la costruzione di un modello litostratigrafico tridimensionale di un acquifero propedeutico alla definizione di un modello di flusso in un settore dello stesso ai fini della definizione di alcune componenti del bilancio idrico. La metodologia è stata applicata in due aree della Piana del Sarno (Italia) interessate da forti travasi sotterranei. La ricostruzione litostratigrafica delle aree di studio è stata effettuata interpolando
IJEGE 12 - Volume 01
IJEGE 12 - Volume 01
Una metodologia per la stima della ricarica zenitale della falda è stata sperimentata su un’area di pianura lombarda compresa tra il Fiume Ticino e il Fiume Oglio. Essa è basata sull’utilizzo del codice numerico Macro (Jarvis, 1994) in scenari di simulazione caratterizzati da profili di terreno differenti per suolo, spessore e litologia dell’insaturo e situazioni climatico-colturali. La metodica è stata testata su profili campione in un settore dell’area (provincia di Milano) mediante confronto
IJEGE 12 - Volume 01
Nel presente lavoro vengono presentati i risultati ottenuti tramite l’applicazione di un modello numerico di circolazione idrica sotterranea al bacino artesiano del Sistema Acquifero del Sahara Settentrionale al fine ottenere delle realistiche simulazioni relative al trend di abbassamento piezometrico e relativa diminuzione dei fenomeni di artesianismo locale. L’esperienza effettuata negli ultimi anni nell’ambito di un progetto di cooperazione intergovernativa ha permesso di utilizzare un recente mo
Statistics