Tu sei qui: Focus e ambito Issues from 2005 to 2017 Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015 Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
Azioni sul documento

Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015

Vai su di un livello
Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
La finestra tettonica delle Alpi Apuane costituisce la porzione geometricamente più bassa, nota in affioramento, dell’edificio a falde dell’Appennino Settentrionale. In quest’area affiorano sia i terreni metamorfici profondi della catena (Unità di Massa e Unità delle Alpi Apuane), sia le unità tettoniche più superficiali rappresentate dall’alto verso il basso dalle Unità Liguri s.l., Sub-liguri e dalla Falda Toscana. Le Alpi Apuane sono costituite da rocce metamorfiche di medio-basso grado, co
Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
“Meno materia” potrebbe essere il principio che guida l’azione archetipale tesa alla forma essenziale, l’azione di sottrazione della materia alla ricerca dell’idea più forte, immediata e convincente. In questa direzione vanno, ad esempio, le frasi di Auguste Rodin, “scelgo un blocco di marmo e tolgo tutto quello che non mi serve”, oppure di Michelangelo Buonarrotti, “ho visto un angelo nel marmo ed ho scolpito fino a liberarlo”. In questo saggio si cercherà di indagare tutta quella “d
Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
L’approvvigionamento di materie prime è essenziale per garantire lo sviluppo economico dei paesi europei; la loro disponibilità, tuttavia, risulta essere limitata, sia per la crescente domanda sia poiché le riserve naturali sono esauribili (e spesso, soprattutto per quanto riguarda le Critical Raw Material, i giacimenti si trovano in paesi extra EU). Stante queste premesse, l’Europa risulta essere fortemente interessata ad una politica che miri alla “conservazione delle risorse naturali”, andando
Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
Uno dei problemi di maggior rilevanza nel settore delle rocce ornamentali, sia relativamente alle attività di estrazione sia a quelle connesse agli impianti di trattamento, è legato alla mole di sfridi generati, i quali vengono attualmente conferiti nelle discariche. Una soluzione alternativa, fortemente consigliata dall’Unione Europea (direttiva 2006/21/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 marzo 2006 relativa alla gestione dei rifiuti delle industrie estrattive) e dal D.Lgs. n.152 del 03/04
Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
L’obiettivo di questo contributo scientifico è quello di presentare gli esiti di una ricerca relativa allo studio e all’individuazione di possibili strategie gestionali da adottare all’interno di distretti lapidei per favorire il miglioramento ambientale dei prodotti litici. Questa ricerca nasce dalla consapevolezza che attualmente la filiera produttiva della pietra naturale è molto impattante, sia alla scala locale (area di coltivazione dei giacimenti minerari e/o area di lavorazione), che alla sca
Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
Special Issue 2 2017 - Marmotech 2015
I siti di estrazione mineraria spesso ricadono in aree non facilmente accessibili e sono contraddistinti da un’elevata complessità morfologica. A causa di tali caratteristiche, il loro rilievo e la loro modellazione, tramite tradizionali tecniche di indagine di tipo topografico, risultano essere operazioni particolarmente articolate ed estremamente costose. Nel presente articolo proponiamo un metodo di lavoro innovativo in grado di ridurre al minimo l’entità sia dei costi sia del lavoro sul campo. Si
Statistics